Burlando a inaugurazione sede Siemens: “È il momento in cui Erzelli prende corpo”

“È il momento in cui Erzelli prende corpo. L’insediamento di Siemens segue Claudio Burlando al1prim pmc1 x00quello di Ericsson, ora siamo in attesa di capire se l’università, cambiando procedura giuridica, voglia mantenere la possibilità di trasferire qui la facoltà di Ingegneria. La Regione ha tenuto disponibili le risorse a questo destinate in attesa della decisione: se l’università deciderà il nuovo approccio noi saremo disponibili a seguirli, accompagnarli e aiutarli. In seguito a Erzelli arriverà anche Esaote e speriamo di attirare anche imprese da fuori, oltre a consolidare quelle che già ci sono”.

Lo ha detto oggi il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando a margine della cerimonia d’inaugurazione della nuova sede di Siemens a Erzelli, presenti anche gli assessori regionali Renzo Guccinelli e Enrico Vesco. Burlando nel suo intervento durante la cerimonia aveva parlato della possibile differenziazione delle attività industriali tra litorale e collina di Erzelli: “La città bassa potrà sviluppare la portualità logistica e quel tipo di industria che ha bisogno di grandi spazi, come la siderurgia, o di un rapporto diretto con il mare; oppure quelle attività che hanno bisogno di imbarcare grossi pezzi manifatturieri, come ASG e Ansaldo Energia, o, ancora, attività industriali, come Piaggio, che hanno bisogno di un rapporto con la pista aereoportuale”.

“Naturalmente sulla costa potranno anche trovare spazio le attività logistiche che manipolano e lavorano la merce. Mentre sulla collina potrà stabilirsi quell’attività industriale legata alla tecnologia che non ha bisogno di grandi spazi, e può sfruttare la possibilità di crescere con edifici alti, mettendo insieme tecnologia, industria, università, ricerca e magari anche – a seconda della scelta che farà l’Università – un’attività ospedaliera che sarà più tecnologica oltre che assistenziale”.