Albenga: l’ultimo saluto a Luigi Costa

di Claudio Almanzi – Si svolgeranno domani pomeriggio alle 15 e 30 i Luigi Costafunerali di Luigi Costa improvvisamente stroncato da un infarto fulminante. Tutta la Piana ingauna è sgomenta e in lutto per la perdita di un personaggio di primo piano nella vita del comprensorio albenganese. Luigi Costa aveva 53 anni ed era molto noto nella città delle Torri non solo per il suo impegno lavorativo (aveva infatti una ditta di impiantistica) ma anche e soprattutto per il suo grande impegno nel mondo del volontariato.

Dirigente della Croce Bianca, di associazioni di servizio alla persona e scautistiche albenganesi, presidente del Rotary Club, impegnato nell’OFTAL, nel Masci, nella Protezione Civile ed in numerosi gruppi e movimenti di sostegno alla persona. Lascia la moglie Francesca, le figlie Elisabetta, Ottavia e Vittoria e i genitori: l’avvocato Cosimo Costa decano degli avvocati ingauni e presidente dell’Istituto Internazionale degli Studi Liguri e la mamma Josepha Costa Restagno, direttrice del Museo Navale di Albenga e instancabile promotrice, insieme al marito, delle molteplici attività culturali dell’Istituto Internazionale degli Studi Liguri.

Luigi Costa era dirigente dell’azienda informatica EA Sistemi di Albenga, specializzata nell’installazione di sistemi elettrici ed elettronici e della sicurezza, azienda che lui stesso aveva fondato nel 2001. Costa era nato ad Albenga il 14 novembre 1960. A poco più di trent’anni si era sposato con la professoressa Francesca Marchetti San Martino docente di Matematica ad Alassio presso l’Istituto alberghiero “Giancardi”.