La transumanza: Politici dalle città tornano nell’entroterra a Vendone e Cisano

revetriadi Mary Caridi – Molto efficace il post di Andrea Bronda che senza fare nomi, mostra tutta l’insofferenza per quello che sta per accadere a Vendone, ma non solo, visto che anche Cisano pare debba diventare terra di conquista e di pensione per politici altolocati. Scrive il leghista  Bronda sulla sua pagina facebook :

«E poi ti ritrovi tra le balle… dopo magari una Vita spesa GRATIS per la Comunità, chi pur di scendere da un careghino e lasciarlo a qualche altro piu trasparente…..fa di tutto per farsi Candidare anche nei piccoli Comuni che improvvisamente sono diventati importanti per i “soliti caregai”. Personaggi che per tanti anni questi Paesi se li erano DIMENTICATI per andare a fare i Sindaci e gli Assessori in altre piu prestigiosi e remunerative Amministrazioni Pubbliche.E poi non stupiamoci se la gente si incazza con la Politica…».

Lui, il “caregaio”  innominato da Bronda, è Pietro Revetria: – Dal 1981 al 1985 Consigliere Comunale – Membro di giunta con incarico da Vicesindaco del Comune di Vendone;- Dal 1985 al 1995 Sindaco del Comune di Vendone;– Dal 1990 al 1995 Consigliere Provinciale – Provincia di Savona;- Dal 1995 al 1999 Consigliere Comunale – Comune di Ceriale;-Dal 1999 al 2008 Presidente della Comunità Montana Inagauna;-Dal 1999 al 2007 Sindaco di Ceriale;-Dal 2008 al 2013 Consigliere Comunale – Membro di giunta del Comune di Ceriale;-Dal 2009 al 2013 Consigliere Provinciale – Provincia di Savona.

sassoPer Cisano, invece, si farebbe il nome di Gianfranco Sasso. La spartizione a tavolino dei paesini dell’entroterra, pare sia avvenuta in una riunione dei due papabili con la benedizione di Angelo Vaccarezza.