Giornata della Memoria: le iniziative a Savona

Lunedì 27 gennaio si commemora la Giornata della Memoria, istituita in Dietrich Bonhoefferricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi di concentramento nazisti. Le iniziative sono curate e coordinate dal Comune di Savona e dall’ANED di Savona / Imperia (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti) con il patrocinio del Comitato Cittadino della Resistenza Antifascista di Savona e prevedono lunedì 27 gennaio alle ore 18,00 la deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti in piazza Mameli dopo i rintocchi della campana, e mercoledì 29 gennaio alle ore 10,00 presso il Teatro Comunale “G.Chiabrera” la presenza di Pino Petruzzelli che interpreta “l’ultima notte di Bonhoeffer” in un incontro interamente dedicato alle scuole savonesi.

Si tratta di una presenza molto significativa per la città: regista, autore e attore, Pino Petruzzelli nasce a Brindisi e, dopo gli studi a Roma, lavora per mettere la cultura al servizio di importanti cause sociali, andando a conoscere in prima persona le realtà che poi racconta. Nel 1988 crea con Paola Piacentini il Centro Teatro Ipotesi, che si occupa di temi legati al rispetto e alla conoscenza delle culture.

Sottolinea l’Assessore alla Cultura Elisa Di Padova: “Anche quest’anno il Comune di Savona raccoglie con impegno l’invito dell’ANED per celebrare la Giornata della Memoria. Con il Comitato Cittadino della Resistenza Antifascista siamo consapevoli dell’importanza di rivolgersi con forza alle giovani generazioni per stimolare a una riflessione su ciò che accadde così da costruire insieme quegli anticorpi necessari ad affrontare gli anni futuri e anche eventuali forme di neofascismo, di violenza anche se non fisica. Per non cadere nella famosa zona grigia di indifferenza che così tanto male fa alla democrazia. Lo spettacolo di Pino Petruzzelli che si svolgerà al Teatro Chiabrera e per il quale abbiamo raccolto grande adesione e grande entusiasmo da parte degli Istituti Superiori rientra tra l’altro nel filo conduttore che unisce tutta la stagione invernale del Teatro Chiabrera: l’assunzione di responsabilità, l’unico atteggiamento che tiene ben lontani dallo sprofondare in quella famosa zona grigia”.

Ma veniamo al dettaglio della mattinata al Chiabrera per le scuole, momento fondamentale nel quale la memoria della Shoah incontra le nuove generazioni. Mercoledì 29 gennaio 2014 alle ore 10,00 l’incontro inizierà con la presentazione e introduzione di Maria Bolla Cesarini, Presidente dell’ANED Savona/Imperia, seguita dall’intervento del Sindaco di Savona Federico Berruti. Entrerà poi in scena Pino Petruzzelli che interpreta “L’ultima notte di Bonhoeffer”; lo spettacolo mette in scena l’ultima notte di vita di uno dei maggiori teologi del ‘900: Dietrich Bonhoeffer, il pastore luterano che finì la sua vita nel lager di Flossenburg. La sua colpa fu quella di aver partecipato alla resistenza contro Hitler e predicato a favore dell’assunzione di responsabilità. La sua figura è stata studiata nel tempo facendo emergere gli straordinari valori etici, morali e spirituali nella sua lotta contro il nazismo e questa interpretazione di Pino Petruzzelli al Chiabrera ne è degna testimonianza.