Cia di Savona: bene semplificazione controlli aziende agroalimentari

La Cia di Savona, che da anni ritiene necessario ridurre il carico Mirco Mastroianniburocratico delle aziende agricole e del coordinamento dei controlli a cui devono sottostare tutte le aziende che trasformano e confezionano i prodotti alimentari, accoglie con favore il protocollo d’intesa approvato dalla giunta regionale per la semplificazione dei controlli delle aziende agroalimentari.

Con diverse iniziative pubbliche e l’attività sindacale a fianco di queste imprese agricole, che in Liguria sono piccole imprese a conduzione famigliare, la Cia aveva coinvolto la Camera di Commercio di Savona, la Prefettura, la Regione Liguria e le istituzioni territoriali ad affrontare queste problematiche.

La delibera della Giunta Regione (n° 1648 pubblicata sul BURL il 15 gennaio 2014), approva un protocollo di intesa che impegna gli enti che effettuano i controlli a coordinarsi per limitare sovrapposizioni e dispendio di risorse.

Pertanto, attraverso modalità informatiche Regione Liguria, Arma di Carabinieri (NAS), Corpo Forestale dello Stato, Guardia di Finanza, Ispettorato Repressione Frodi, Camera di Commercio, ASL2 , Direzione Provinciale del Lavoro e Istituto Zooprofilattico, coordineranno le proprie attività di controllo evitando di gravare eccessivamente sugli operatori del settore agroalimentare.

“Questa intesa è certamente una buona notizia per le piccole aziende liguri dei settori vitivinicolo e olivicolo e per tutte quelle che trasformano prodotti alimentari – dichiarano il neopresidente Mirco Mastroianni ed il vicedirettore CIA Miriano Losno -. Dopo questo riconoscimento, la CIA Savona si impegna a far sì che il protocollo deliberato venga attuato nella realtà di tutti i giorni, sollecitandone la sua applicazione”.