Frana Andora: interdetto il litorale in prossimità di Capo Mimosa

(fp) – Emanata oggi dall’ufficio Circondariale Marittimo di Alassio l’ordinanza di Guardia Costiera CP863 1interdizione del litorale in prossimità di Capo Mimosa (l’area sottostante il civico 109 della via Aurelia), dove venerdì ad Andora c’è stata la frana e il deragliamento dell’IC 660 Milano-Ventimiglia.

Tutto è ancora in fieri ed è impossibile per ora stabilire una tempistica verosimile per il ripristino della linea e il ritorno alla “normalità”; forse settimane, anche se per alcuni i lavori potrebbero durare addirittura due o tre  mesi: “Al momento non è possibile quantificare i giorni, ma la collaborazione tra Enti è fondamentale per contrarre i tempi e dare così uno sbocco operativo a questa vicenda”, ha comunque dichiarato l’assessore alle infrastrutture della Regione Liguria Raffaella Paita oggi al termine del sopralluogo sui luoghi del disastro.

In attesa che la zona sia messa in sicurezza e completamente stabilizzata, “a tempo indeterminato, fino all’annullamento espresso della presente Ordinanza, nello specchio acqueo di 500 metri dalla linea di costa antistante il litorale sopradescritto, per un fronte di 300 metri (con al centro il treno deragliato)” rimarrà dunque vietato “l’accesso, la navigazione, la sosta, l’ancoraggio, la pesca di superficie, la pesca subacquea, la balneazione e ogni altra attività non espressamente autorizzata nell’ambito delle operazioni di consolidamento della scarpata e recupero del convoglio ferroviario sinistrato”.

* L’ordinanza firmata oggi dal Tenente di Vascello Alessandro Guerri

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*