Frana Andora e interruzione ferrovia: situazione complicata ma presi i primi impegni con Regione e Rfi

“La situazione è particolarmente complicata, per intervenire serve prima di Andora franatutto un intervento per la messa in sicurezza della scarpata e a questo proposito il presidente della Regione, Claudio Burlando ha sentito l’Ad delle Ferrovie, Mauro Moretti che si è reso disponibile ad operare in tal senso, in danno ai responsabili, per garantire la sicurezza della collina, sotto l’egida della Protezione civile nazionale”.

Lo ha detto questa mattina l’assessore regionale alle infrastrutture, Raffaella Paita nel corso del sopralluogo compiuto ad Andora, insieme all’assessore regionale ai trasporti, Enrico Vesco, al sindaco di Andora, Francesco Floris e ai vertici di Trenitalia e Rfi, dove è deragliato l’Intercity 660 a causa di una frana che ha bloccato la linea Genova-Venitimiglia. “Il presidente Burlando – ha detto Paita – ha ricevuto anche il via libera dal capo del dipartimento della Protezione civile nazionale, Bruno Gabrielli e nei prossimi giorni i tecnici della Protezione civile regionale interverranno sulla scarpata”. È questo l’intervento fondamentale, ha spiegato Paita, che si può realizzare grazie alla collaborazione tra Regione, Protezione civile regionale, Rfi e protezione civile nazionale, prima di operare sul relitto del treno. “Solo dopo la messa in sicurezza della scarpata – ha detto Paita – potranno essere compiuti i lavori di demolizione e di rilievo del treno, garantendo un intervento il piu’ possibile rapido”.

“Al momento – ha concluso l’assessore alle infrastrutture della Regione Liguria – non è possibile quantificare i giorni, ma la collaborazione tra Enti è fondamentale per contrarre i tempi e dare così uno sbocco operativo a questa vicenda”.

Per gli esiti del sopralluogo effettuato questa mattina sui luoghi della frana, è stata espressa soddisfazione da parte del sindaco di Andora Franco Floris: “Sono stati presi importanti impegni in merito al lavoro di ripristino della viabilità ferroviaria e della messa in sicurezza della zona – ha detto il primo cittadino di Andora – ringrazio il presidente Claudio Burlando che ha assicurato l’intervento di coordinamento della Protezione Civile, gli assessori Raffaella Paita e Enrico Vesco che si sono resi immediatamente disponibili, il prefetto Franco Gabrielli e l’amministratore delegato delle RFI spa Mauro Moretti per la grande disponibilità dimostrata con l’impegno ad anticipare economicamente e tecnicamente l’intervento sulla frana e sul treno, con la supervisione della Protezione Civile Nazionale, a fine di riattivare al più presto la linea ferroviaria”.