Dietro Le Quinte… la Liguria torna a far cinema con il film “Ti offro da bere”, co-produzione italo-spagnola

La Liguria torna a far cinema con il film “Ti offro da bere”, il nuovo Il set con Enrico Bonino e Ilaria Gambarelli 01progetto di co-produzione italo-spagnola con il collettivo savonese DLQ – Dietro Le Quinte e Aretusa Films. Dopo la prima fase di riprese girate a Genova, si riparte da Londra dove verrà allestito il nuovo set. Il film, della regista genovese Ilaria Gambarelli, nasce quindi da una sinergia tra la casa di produzione spagnola Aretusa Films e il Dietro Le Quinte, factory creativa con sede a Savona e Milano che lavora nel campo cinematografico, pubblicitario e della comunicazione.

“Ti offro da bere”. È un invito alla convivialità, al rituale sociale, il titolo del primo lungometraggio di Ilaria Gambarelli, talento genovese espatriato che vive e lavora in Spagna da più di dieci anni e torna a casa per raccontare una storia contemporanea, attuale. La troupe, quasi per intero spagnola, è stata supportata dallo staff DLQ coordinato dal direttore di produzione Enrico Bonino e Genova, è la protagonista del lungometraggio. È proprio nella città della Lanterna che infatti è stata realizzata la maggior parte delle riprese, scenario principale della storia di Christian, un giovane uomo che dopo più di 10 anni di vita all’estero – a Londra, precisamente – torna a vivere nella sua città natale in cui si alterneranno situazioni divertenti a momenti emozionanti che cambieranno la sua vita e quella di chi lo circonda.

E per sfatare il luogo comune che i giovani non investono più nei sogni, questo progetto dimostra che la tenacia, unita alla sinergia con altre realtà, può superare molti ostacoli, prima di tutto quello economico. “Dopo un anno e mezzo di sforzi, siamo riusciti a contare sull’appoggio economico di un finanziatore privato che assicurerà l’ 80 % del budget necessario alla realizzazione del nostro progetto. Ma per poter completare il preventivo, e raggiungere la cifra necessaria, abbiamo creato una campagna di crowdfunding attraverso la piattaforma online Indiegogo”. Fondamentale anche l’intervento della Genova Liguria Film Commission che ha sostenuto l’intero progetto.

Terminate le riprese a Genova ora la troupe volerà a Londra per girare altre scene ed entro marzo “Ti offro da bere” sarà pronto per partecipare alle selezioni di festival. Prima di tutto Cannes.

Il cuore pulsante del progetto è la collaborazione tra professionisti del settore cinematografico e in particolar modo con il Dietro Le Quinte, che è attivo da anni su Savona, Genova e grazie alla partnership con ALMOST videolab anche a Milano, e realizza prodotti multimediali, spot, film videoclip.

“Sono felice di aver lavorato con Aretusa Films” dichiara il produttore esecutivo Enrico Bonino, vicepresidente del DLQ, “si tratta di una struttura molto simile alla nostra, anche se con sede in Spagna, con la quale è nata in modo spontaneo una partnership e con la quale abbiamo in cantiere molte idee da concretizzare. Alla base della nostra collaborazione c’è la condivisione della premessa: in un momento economico così difficile, l’unica possibilità per riuscire a concretizzare i propri progetti è quella di fare rete. Unire le esperienze e le competenze al servizio di un progetto comune. E il sodalizio tra DLQ Creative Factory e Aretusa films credo avrà molto da dire in futuro”.

“Attraverso Aretusa Films e DLQ – continua Gambarelli – siamo riusciti a unire una troupe tecnica e artistica completa. Crediamo che per fare del buon cinema non siano necessari budget esorbitanti o  aspirare a progetti troppo ambiziosi. Abbiamo entusiasmo, determinazione, conosciamo la tecnica e vogliamo girare un film semplice, dove tutti i collaboratori possano contribuire con le proprie idee, dove non esista una gerarchia assoluta, dove gli stipendi siano gli stessi per tutti. Vogliamo che girare film Il set con Enrico Bonino e Ilaria Gambarelli 02diventi il nostro mestiere e che ‘Ti Offro Da Bere’ sia l’inizio di un lungo cammino”.

SoggettoChristian è un sognatore cronico, piuttosto disadattato al mondo che lo circonda: vive da più di dieci anni a Londra, la città delle possibilità, dove si allena per diventare un lottatore professionale di MMA e vivacchia a furia di lavori precari. A 35 anni suonati niente di ciò che si aspettava dalla vita si è ancora compiuto: perde l’ennesimo lavoro e la sua fidanzata, stanca delle sue “omissioni” o mezze bugie, gli fa la valigia e lo sbatte fuori di casa. Adesso deve ritornare a Genova, la sua città natale, dove non può far altro che reinventarsi, imparare a conoscersi meglio e adattarsi nuovamente alle realtà di famiglia e amici, che crede di conoscere alla perfezione, ma che risultano differenti da come si immaginava.

* Nelle foto: il set con Enrico Bonino e Ilaria Gambarelli