Alessandra Sensini a Loano con i migliori giovani velisti Italiani

Alessandra Sensini è tornata a Loano con i migliori giovani velisti Italiani per fp loano 00uno stage di allenamento che è iniziato ieri e terminerà il giorno dell’Epifania. La Squadra Nazionale Under 19 coordinata e diretta da Alessandra Sensini, Direttrice Tecnica Giovanile della Federazione Vela, ha ancora una volta scelto Loano per i propri allenamenti invernali.

La splendida logistica del Circolo Nautico Loano e di Marina di Loano che come sempre insieme allo Yacht Club Marina di Loano collaborano all’organizzazione, e l’appoggio dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano, che ha messo a disposizione il Palazzetto dello Sport per gli allenamenti al coperto, sono elementi che creano una perfetta location per queste importanti iniziative della Federazione.

“Si rafforza il legame tra Loano e la Federazione Italiana Vela. – dice l’Assessore Remo Zaccaria – Grazie alla collaborazione tra Circolo Nautico, Comune e Marina di Loano la nostra città è diventata punto di riferimento per la preparazione dei migliori atleti italiani in vista di eventi sportivi di livello internazionale. Voglio ringraziare Alessandra Sensini per aver accolto con entusiasmo l’invito a tornare a Loano per gli allenamenti invernali. È un privilegio per la nostra città poter ospitare una stella del firmamento dello sport, un simbolo e un esempio per tutti i giovani”.

Ieri ad accogliere la velista Olimpionica e a fare da padrone di casa è stato Ciccio Rossi, allenatore e responsabile sportivo del Circolo Nautico Loanese. Nella prima giornata, sotto la regia di Alessandra e dei suoi validi Tecnici, i 40 Atleti convocati suddivisi nelle classi 420, 29er, Laser, Hoby Cat e Wind Surf RSX, hanno potuto svolgere un intenso lavoro in mare dalle 11 alle 15,30. Una bella tramontana prima leggera poi salita fino a 16 nodi ha permesso alle promesse della Vela Italiana di divertirsi e allenarsi proficuamente.

Il programma degli allenamenti è subordinato alle condizioni meteo per fare in modo che si possano fare più ore possibili in acqua per poi analizzare in aula il lavoro fatto con interessanti briefing e lezioni di teoria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*